INFOPOINT TURISMO ENNA














     



Distanza su strada da Enna 71,5 Km.

Troina sorge in una zona montuosa, al centro di un terreno ricco di boschi, a 1121 m. E' stato sempre un sito ambito dai popoli che si stanziarono nell'isola, come centro militare di eccellenza e via di comunicazione tra Sicilia occidentale e orientale.

Fu nota giÓ in etÓ romana e il monachesimo ebbe ampia diffusione sotto il dominio bizantino. Gli arabi nel 827 si fortificarono sulla vetta del Monte. A conferma dell'inespugnabilitÓ del sito viene tramandato oralmente un antico "jocu" o "ntrallazzata" in versi. Ruggero, il Conte normanno, re di Sicilia, la scelse in seguito come avamposto per la conquista dell' isola e la elesse capitale; il sito gli piacque cosý tanto che fu per 30 anni "il nido preferito dell'aquila normanna" a conferma dell'inespugnabilitÓ della fortificazione.

Fu poi quasi sempre CittÓ Regia. In quest'epoca viene costruita la Chiesa Madre, probabilmente la pi¨ antica delle chiese normanne in Sicilia di rito latino.

La chiesa del Carmine, del 1597, Ŕ stata dichiarata Monumento Nazionale; presenta un elegante campanile cuspidato, rivestito di maiolica azzurrina, particolare tipico del tardo rinascimento.

Troina conserva un fascino singolare anche per il suo folklore legato alle celebrazioni in onore del patrono, il monaco basiliano, S.Silvestro. La cittÓ, dopo il terremoto che sconvolse la Sicilia nel 1693, fu ricostruita e torn˛ ad animarsi di una ricca vita intellettuale, la cui testimonianza Ŕ nelle preziose opere conservate nella biblioteca.

Notevoli gli edifici storici, tra cui i Palazzi Pintaura, Russo, Stazzone, Squillaci Calandra.