Settore VI “Territorio - Pianificazione - Ambiente - Lavori Pubblici”
Servizio 5 "Autotrasportatori. Sanzioni amministrative. Giuridico - Amministrativo. Programmazione e controllo. Contabile ed economico-finanziario

Dirigente Ing. Giuseppe Colajanni
Pec:
sestosettore@pec.provincia.enna.it

Ordinanza ingiunzione in materia ambientale (di scarichi reflui urbani e industriali, rifiuti, emissioni in atmosfera)

Descrizione del Procedimento:

Il procedimento si instaura a seguito della fase di ACCERTAMENTO E CONTESTAZIONE: gli organi di controllo (Carabinieri del N.O.E., Polizia Locale, Corpo Forestale, ARPA ecc.) provvedono ad accertare le violazioni Ambientali in materia di acque, rifiuti, emissioni in atmosfera e trasmettono i relativi verbali di accertamento e contestazione alla Provincia per l'irrogazione delle eventuali sanzioni amministrative ambientali.

PAGAMENTO IN MISURA RIDOTTA:
Il trasgressore o l’obbligato in solido, entro 60 giorni dal ricevimento del verbale di accertamento, possono effettuare il pagamento della sanzione in misura ridotta art.16 L. 689/81.

PRESENTAZIONE SCRITTI DIFENSIVI:
Entro 30 giorni dal ricevimento del verbale di contestazione il trasgressore e/o l’obbligato in solido possono presentare uno scritto difensivo per contestare o precisare quanto verbalizzato, possono inoltre chiedere di essere ascoltati, ai sensi dell’art. 18 della L. 689/81.
La memoria difensiva deve essere inviata o presentata in carta semplice al seguente indirizzo:
Provincia Regionale  Enna -  Denominata Libero Consorzio Comunale Ai sensi della L.R. 8/2014
Settore VI  “ Territorio - Pianificazione - Ambiente - Lavori Pubblici” - Ufficio Sanzioni Amministrative
P.zza Garibaldi n.2 - 94100 Enna.

ORDINANZA DI INGIUNZIONE:
Decorso il termine di 60 giorni dalla data di notifica del verbale di contestazione senza aver effettuato il pagamento in misura ridotta, gli Organi di controllo trasmettono il verbale alla Provincia. Dopo aver sentito gli interessati che ne abbiano fatto richiesta, e/o valutato le eventuali memorie difensive, la Provincia,  esaminate insieme al verbale di contestazione le  memorie difensive procederà all' emanazione di un provvedimento di archiviazione o di un'ordinanza di ingiunzione di pagamento da parte del Dirigente. In caso di ordinanza di ingiunzione, entro 30 gg. dalla notifica dovrà essere effettuato il pagamento a favore della Provincia. La notifica viene trasmessa tramite messi comunali o con raccomandata A.R..
L'ordinanza di archiviazione verrà trasmessa anche all’Organo  Accertatore che ha redatto il relativo verbale di contestazione. In caso di mancato pagamento entro il termine previsto, se il trasgressore non ha proposto opposizione presso il Tribunale del luogo  in cui è stata commessa la violazione si procederà all’iscrizione a ruolo.
Staff sanzioni amministrative

Responsabile ufficio

Dr. Ragusa Santina  
e-mail: autotrasportatori@provincia.enna.it Tel. 0935/521226

Personale addetto

Responsabile del Procedimento
Dr. Bonanno Maria Elena
e-mail: mariaebonanno@provincia.enna.it
Tel. 0935/521602

Responsabile del Procedimento
Dott. Aveni Antonio
e-mail: antonio.aveni@provincia.enna.it
Tel. 0935/521126

Responsabile del Procedimento
Geom. Francesco Romano
e-mail: francesca.romano@provincia.enna.it
Tel. 0935/521126
MODALITA’ DI PAGAMENTO:
Il pagamento della somma ingiunta per sanzione amministrativa pecuniaria, , sotto pena degli atti esecutivi, entro trenta giorni dalla notifica del presente atto, presso l’Ufficio Provinciale Cassa Regionale del Banco di Sicilia di Enna che rilascerà apposita quietanza di entrata, ovvero, venga versata la somma sul conto corrente postale n. 11191947 intestato a Banco di Sicilia di Enna – Ufficio Cassa della Regione Siciliana, specificando nella causale: Cap.1763, capo 21 - Sanzioni amministrative e pecuniarie irrogate in attuazione  dell’art. 28  L. R. n. 10/99.
Nella causale dovranno essere precisati anche il numero e la data della presente ordinanza ingiunzione.
Il pagamento della somma  per rimborso spese di notificazione deve essere effettuato, sotto pena degli atti esecutivi, entro 30 giorni dalla notificazione del presente atto mediante versamento sul conto corrente postale n. 11045945 intestato a: Provincia Regionale di Enna denominata Libero Consorzio Comunale ex L.R. n. 8/14, Piazza Garibaldi n. 2, 94100 - Enna, indicando nella causale del versamento: “Rimborso spese notificazione atti amministrativi” e gli estremi della presente ordinanza.
Entro 10 giorni dall’avvenuto pagamento delle somme ingiunte, dovranno essere inviate o esibite alla Provincia Regionale di Enna denominata Libero Consorzio Comunale ex L.R. n. 8/14, Settore VI - “ Territorio – Pianificazione – Ambiente - Lavori Pubblici” le attestazioni o le ricevute dei suddetti versamenti onde evitare i successivi atti esecutivi.

OPPOSIZIONE ALL’ORDINANZA DI INGIUNZIONE:

Entro 30 giorni dalla notifica dell’ordinanza il trasgressore e/o l’obbligato in solido possono presentare ricorso contro il provvedimento ingiuntivo davanti al giudice presso il Tribunale del luogo in cui è stata commessa la violazione art. 22 L.689/81.

RATEIZZAZIONE:
L’art.26 della legge 689/81, stabilisce che l’interessato che si trovi in condizioni economiche disagiate può richiedere , entro i termini previsti per il pagamento della sanzione , il pagamento rateale di una sanzione amministrativa a seguito di una ordinanza ingiunzione, mediante l’invio di un’apposita richiesta dalla quale emerga la propria situazione economica  ( utilizzare apposita modulistica per la richiesta rateizzazione ) al seguente indirizzo:
Provincia Regionale  Enna -  Denominata Libero Consorzio Comunale Ai sensi della L.R. 8/2014-Settore VI  “ Territorio – Pianificazione – Ambiente - Lavori Pubblici” - Ufficio Sanzioni Amministrative – P.zza Garibaldi n.2.
La rateizzazione, se presentata dopo l’emissione dell’ordinanza ingiunzione,  sarà formalizzata con determina di gestione del Dirigente e successivamente comunicata all'interessato.

RISCOSSIONE DELLA SANZIONE:
Il mancato pagamento dell’ordinanza ingiunzione o di una o più rate comporta automaticamente l’iscrizione della somma dovuta al ruolo esattoriale (art.27 della legge 689/91).

PRESCRIZIONE DELL’ILLECITO:
L’art.28, 1° comma della legge n. 689/1981 prevede che il diritto a riscuotere le somme dovute per sanzioni amministrative si prescrive nel termine di 5 anni dal momento in cui è stata commessa la violazione.

Destinatari:
Trasgressore, Obbligato in solido, organo accertatore

Soggetti coinvolti:
Organo accertatore, trasgressore, obbligato in solido, Provincia
Modulistica:

- Modulo istanza di rateizzazione




Norme di riferimento:

- L. 689 del 24 novembre 1981
- L.R. 10 del luglio 1999
- D.Lgs .n. 152/2006 s.m.i.

 Home Page - Settore VI